Un segno invisibile e mio

Un segno invisibile e mio di Aimee Bender.

15230837_564227897109144_2513309335005819507_n

Mona Gray, vent’anni, è innamorata dei numeri fino all’ossessione: l’ordine e la precisione dell’aritmetica le servono a difendersi dall’instabilità del mondo. Da quando il padre ha contratto una misteriosa malattia infatti, Mona ha bloccato ogni propria aspirazione, ha paura di innamorarsi e si rifugia in una serie di piccoli gesti e oggetti scaramantici.
Ma quando viene assunta come insegnante di matematica alle elementari la sua vita, grazie a un’allieva fuori dal comune e a un collega capace di far breccia nella sua timidezza, comincia a cambiare irreversibilmente.

 

Mona è legata al padre da un amore incondizionato per la matematica. Condividono tantissime cose insieme, sono molto uniti.
Quando però un giorno il padre si ammala improvvisamente, le loro vite e il loro rapporto cambiano e ciò avviene quando Mona è ancora una bambina. Così, nella speranza (e nella convinzione) che il suo amore possa far guarire il padre, Mona si affida all’universo stipulando una sorta di patto: se io rinuncio a tutto ciò che mi piace e che amo, tu farai guarire mio padre.
Tra l’altro, in occasione del suo decimo compleanno, il padre le racconta una storia molto particolare che contribuisce a portarla alla drastica decisione di rinunciare a se stessa per amor suo.

Gli anni passano, Mona diventa una giovane donna sola e “stramba” agli occhi degli altri, una ragazza che fino ai vent’anni non conosce se stessa neanche un po’ e che non fa che punirsi ogni volta che incontra qualcosa che le piace, o che le può piacere, per amore del padre.
Ma poi un giorno, finalmente, apre gli occhi e impara a vivere come merita, con coraggio e con amore vero.

Questa è una storia tenera e struggente che secondo me va conosciuta.
Vi consiglio sia di leggere il libro, sia di vedere il film (non importa in che ordine) a mente libera e a cuore aperto. A mio parere è una di quelle rare volte in cui il film non solo rispetta il libro, ma addirittura dà un senso di maggior completezza all’intera storia.

Jessica Alba interpreta Mona con una dolcezza e un’autenticità che ti restano addosso.

Il titolo del film è I numeri dell’amore.

Francesca Lizzio


©Copyright 2015

segui cuore di cactus su Facebook


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...