Donne che hanno paura

Ho visto Padri e figlie. All’inizio non volevo, perché quando si parla di padri preferisco farmi da parte, starne fuori. Poi ho ceduto, perché sentivo che in questa storia avrei trovato qualcosa per me. Ne ho avuto la conferma quando la figlia, ormai donna, ha detto di sentirsi un contenitore vuoto, di non provare più niente, di credere di non sapere amare e che se avesse incontrato un ragazzo che le fosse piaciuto davvero, gli avrebbe fatto rimpiangere di aver posato gli occhi su di lei. Quando a questo ragazzo, una volta arrivato, ha detto di trovarsi una ragazza meno complicata da amare così da finirla di sprecarsi per lei.

E’ un colpo quando trovi altrove le stesse parole che usi tu, gli stessi pensieri che hai tu.

Mi ha sempre incuriosito sapere come sono “gli altri padri”. Ho chiesto alle mie amiche, guardato le persone in giro.
Ci sono padri che sanno esserci soltanto fin quando sei bambina, poi un giorno ti guardano e iniziano a chiedere continuamente perché non hanno avuto un figlio maschio, perché sei così diversa da lui. Lì scopri che per lui diverso=sbagliato.

Ci sono padri che non conoscono le loro figlie, non le amano così come sono, per quelle che sono, non rispettano la loro personalità, il loro carattere, non accettano che crescano e non crescono insieme a loro. Padri che non sanno, o preferiscono ignorare, che saranno il primo rimpianto delle loro figlie. Padri che nei momenti difficili non le sostengono e non le comprendono, piuttosto le giudicano, le fanno sentire sbagliate. Saranno figlie che non avranno modo di essere fiere di loro, che sono il primo, il più importante, che se certe cose sono proprio loro a fargliele mancare, se crescono senza credere in loro, un giorno saranno donne che faranno una gran fatica a credere negli altri, complice anche “il segno” di altri uomini. Saranno donne che non crederanno nell’amore, piuttosto ne avranno paura e difficilmente troveranno qualcuno che lo capisca e stravolga loro la vita.

Francesca Lizzio


©Copyright 2016

segui cuore di cactus su Facebook


Annunci

2 thoughts on “Donne che hanno paura

  1. Ho vissuto la condizione opposta, ovvero di essere stata amata moltissimo da un padre che ha anche preso le redini dell’altra genitrice.
    Ora mio padre non c’è più ed io sono sola, moralmente sola ma capisco il tuo pensiero e l’amarezza che c’è dietro la tua storia
    …. e,credimi, mi dispiace proprio tanto.
    Ti abbraccio stretta stretta

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...