Irraggiungibile

Serve del tempo, ma alla fine tornano (quasi) tutti. Arriva sempre il momento in cui quell’ex amica, quell’ex fidanzato, quel ragazzo che “non era pronto per una come te, ma un giorno chissà”, si guarda indietro e si rende conto di chi ha perso. Tutte quelle persone che ti hanno ferita, delusa, rifiutata, tornano sempre. Che sia stato per invidia, cattiveria, leggerezza, stanchezza.

Ad un certo punto, succede che ti ritrovi un messaggio, una richiesta di amicizia, oppure ci s’incontra. Tu, con l’aria di chi si è rialzata ed è andata egregiamente avanti, loro col senso di colpa negli occhi, il rimpianto in tasca, la coda tra le gambe. Ma tu sei passata per loro, non ci sei più e non per vendetta o vanità, ma perché non hai più bisogno di loro, non sono più persone che vuoi nella tua vita.

Ti sei data il tempo per soffrire, star male al punto di desiderare di sparire, per pentirti di tutto quello che hai incondizionatamente (e ingenuamente) dato. E ti è servito, perché così hai capito cosa aspettarti dalle persone. Hai scoperto che sei più forte di quello che credevi e stare da sola ti piace tanto. Hai imparato a volerti bene indipendentemente dagli altri, quegli altri che non ti hanno mai capito e apprezzato veramente.

Sei irraggiungibile e intoccabile: la tua personalissima difesa.

Sai che il “pochi ma buoni” va doverosamente applicato e se mancano anche quelli, meglio sola piuttosto che accontentarti, ritrovarti circondata da persone che non ti chiedono mai “Come stai?” o che te lo chiedono ma in realtà non gliene frega niente.

Sei tu quella che ci mette il cuore e ogni volta se lo ritrova mutilato.

Sei tu quella a cui tutti hanno sempre preteso qualcosa e sistematicamente non era mai abbastanza, come se fossi indistruttibile, come se fossi una specie di distributore gratuito di vita.

Poi, finalmente, hai aperto gli occhi: hai capito che nessuno ti darà mai quello che tu sei sempre stata disposta a donare… e hai imparato a conservarlo per te stessa.

Francesca Lizzio


©Copyright 2016

segui cuore di cactus su Facebook

Annunci

4 pensieri su “Irraggiungibile

  1. Mi ritrovo molto spesso in quello che scrivi e ogni volta che succede è spalancare gli.occhi di colpo; e mi ripeto che dovrei svegliarmi una volta per tutte da quel torpore che mi ha lasciata addormentata per tutto questo tempo.
    Solo che,a differenza tua, mi riesce sempre difficile volermi bene.

    Liked by 1 persona

  2. Non è stato facile arrivare a capire che alla fine stare sola non mi spiaceva affatto,che non valeva la pena star così male per via di persone che andavano via… Però alla fine è andata proprio come scrivi tu. E dopo quello star male è piacevole sentirsi bene con se stessi, senza il bisogno di nessuno perché se stai con qualcuno è solo per piacere tuo adesso.
    Bel post,sei riuscita a metter per iscritto un concetto in cui mi sono rispecchiata a pieno. 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...