Peccati di Penna

Una nuova intervista, se volete potete leggerla cliccando qui.

Grazie!

Francesca

segui cuore di cactus su Facebook


 

Annunci

Le parole possono unire

Raramente condivido i messaggi che ricevo, quando lo faccio è perché proprio non posso farne a meno.
Conoscere una persona, confrontarsi, avvicinarsi, è un regalo oltre che un’occasione. E non c’è scusa che regga, bisogna accoglierla e prendersene cura, sciuparla è un peccato.
Per me, da quando scrivo pubblicamente, il contatto è diventato ancora più prezioso. Dovrebbe essere sempre così, ovunque e per chiunque.
In questi due anni non è stato tutto rose e fiori, ma parole inattese come queste mi hanno fatto (e mi fanno) amare ancora di più quello che faccio. A qualcuno potrà sembrare niente di che, ma non è vero. Le parole possono creare dei ponti, possono unire le persone. E’ questa l’unica cosa che conta. Emozionarsi, vincere differenze e distanza. Dimostrare che c’è ancora chi mette il cuore in tutto.

Screenshot_2017-04-23-12-41

Francesca


segui cuore di cactus su Facebook

Serena

Ogni anno è sempre la stessa storia. Più si avvicina il mio compleanno, più inizio a dare i numeri. C’è sempre la costante del volere improvvisamente cambiare colore di capelli (che alla fine non cambio mai), mi creo mille problemi (inutilmente). Perché? Non sapevo neanch’io il motivo, poi ho iniziato a pensare che forse ho sempre l’impressione di perdermi qualcosa, di non fare in tempo, di restare indietro.
In generale però, in questo periodo mi sento serena. Anche se di recente mi sono scontrata con l’invidia e l’odio di una persona che ha saputo del libro, e ha reagito come se le avessi rubato qualcosa. Mi sono vergognata per lei, poi sono andata per la mia strada.
Ci vuole coraggio a sentirsi sereni senza un lavoro fisso, il mondo diviso tra ingiustizie di ogni tipo, guerre, attentati terroristici. Ci vuole coraggio a sentirsi in diritto di stare bene. L’ho imparato con fatica. Noi sensibili siamo così, chiediamo scusa e ci sentiamo in colpa quando siamo felici, sempre in punta di piedi nel mondo e nella nostra stessa vita. Eppure, ogni tanto tocca anche a me. E vale anche per chiunque stia leggendo questo post. Non permettete a nessuno di rubarvi il sorriso e la serenità.
Temo un po’ questi venticinque anni che incombono, ma li affronterò con qualcosa in più. Qualcosa di bello, una volta tanto ed è anche grazie alle persone che fanno parte della mia vita.
Le ragazze che nonostante la distanza geografica, ci sono sempre. Ogni giorno mi fanno sorridere, mi fanno sentire meno strana, perché sommando i casini in comune ci rendiamo conto che non siamo poi così diverse, così lontane. Basta un loro messaggio, una loro notifica, e la giornata cambia.
Chi passa a trovarmi su WordPress e mi strappa sempre un sorriso.
Chi mi sta accompagnando in questa nuova avventura con gentilezza e disponibilità, da un mese a questa parte.
La mia famiglia e la mia migliore amica, che mi sostengono sempre. Che mi fanno ridere anche quando sono triste o arrabbiata, mica è facile.
Le persone che mi vogliono bene e me lo dimostrano con semplicità, com’è giusto che sia.

Francesca

segui cuore di cactus su Facebook


 

Tiny Fox in the box

Cliccando qui potete leggere la prima recensione di Fiore di cactus, a cura di Silvia Volpin, che gestisce tra l’altro un blog carinissimo. E’ una ragazza che conosco da due anni proprio grazie alla scrittura, la nostra passione in comune e che oggi mi ha lasciata senza parole. Ha provato ciò che speravo di trasmettere e sono veramente felice e grata di ogni sua parola, a stento sono riuscita a ringraziarla e a dirle quanto mi sia piaciuto il suo pensiero sulla storia di Sara.

Non voglio svelarvi nient’altro, ringrazio chi la leggerà.

Francesca

segui cuore di cactus su Facebook


Cosa dite di

17952869_631674333697833_7821384481593114528_n5 stelle

C

Fiore di cactus è uscito quasi un mese fa e queste sono le prime opinioni che qualcuno ha lasciato. Trovarle mi ha fatto un certo effetto. Si, sapevo che prima o poi qualcuno avrebbe lasciato una traccia, ma non mi aspettavo proprio cinque stelle. E’ stata una bella sorpresa e ringrazio chi le ha lasciate.
La storia di Sara ai più magari passerà inosservata, ma sono certa che toccherà il cuore di chi vorrà darle un’occasione e mi basta, ne sono felice. Forse mi accontento di poco, ma ormai mi conoscete, sapete cos’è per me importante. Non scrivo per diventare chissà chi, ma perché il mio cuore sa aprirsi in modo completo soltanto così. Perché tutti hanno il diritto di far sentire la propria voce e questa è la mia. Perché da quando lo faccio sto meglio con me stessa, e adoro conoscere belle persone grazie a questa passione.
Quindi, grazie. Grazie a chi mi ha contattata (e magari mi contatterà) per chiacchierare di Sara o di quel gran caos che è la vita, a chi lascerà altre stelle, altre tracce.

Francesca


segui cuore di cactus su Facebook

Segnalazioni “Fiore di cactus”

F _

A tavola coi libri

Libri che porto con me

La Nicchia Letteraria

Leggimi nel pensiero

Ikigai – di libri e altre passioni

Tracce d’inchiostro

Coffee, books and dreams

Amore per i libri e non solo

I Bookanieri

Twins books lovers

Un mondo fatto di libri

Books to read

Libri, il nostro angolo di paradiso

Dentro un libro

Questione di libri

Sweetbook

A beautiful encounter

Lovebooks

Different Magazine e anche qui

Dipendente dai libri

Love is in the books

Fall in books e anche qui

Il Profumo Delle Parole

Cronache di Lettrici Accanite

Il mondo delle sognatrici

Sole e luna Blog

Opinioni librose

La Stamberga d’Inchiostro

Libri al caffè

Dear Book

Booktherapy e anche qui

Leggere ti salva e anche qui

Café Littéraire da Muriomu

Some Books Are

Leggere per vivere bene

Bookoria


segui cuore di cactus su Facebook

Grazie

Da oggi Fiore di cactus è disponibile anche in formato cartaceo!

Amazon

Ringrazio con tutto il cuore chi l’ha già praticamente divorato, chi ha avuto la pazienza (o meglio, impazienza, alla luce di certi messaggi che ho ricevuto) di aspettare il cartaceo, chi mi ha contattata riservandomi delle bellissime parole.

Da sempre conservo tutti i messaggi che mi inviate, i commenti che postate, sto accumulando screen su screen di tutto ciò che vi riguarda. Anche se il cellulare potrebbe esplodere, non m’importa. Voglio custodire il calore delle vostre parole e portarle sempre con me.

Ci tengo a ringraziarvi anche per i complimenti che mi state facendo riguardo la copertina. Vi assicuro che il soggetto non ha nulla di particolare, è tutto merito della fotografa, mia sorella, che ha un talento naturale nel rendere qualsiasi cosa speciale.

Su Facebook ho creato un album per raccogliere le vostre foto di Fiore di cactus. All’inizio pensavo fosse da presuntuosi, tant’è che ho chiesto consiglio, incerta. Lo penso ancora un pochino, ma sono contenta di averlo creato, perché ogni foto è un sorriso che mi viene regalato. E cosa c’è di più bello di un sorriso? Forse soltanto un “Grazie”.

Se volete, potete inviarmi le vostre foto tramite messaggio privato attraverso la pagina, il mio profilo, oppure tramite e-mail.

E si, sarò ripetitiva, ma ormai mi conoscete, non posso farne a meno. Grazie.

Francesca


segui cuore di cactus su Facebook