E’ successo

1

Oggi l’ho portato con me per la prima volta e mentre lo guardavo pensavo che esiste già da tre mesi. Poi m’è venuto in mente di quando mi hanno chiesto quanti anni avessi quando l’ho scritto, perché “Sei molto matura per essere una ragazza così giovane”. Era il giorno prima dei miei ventiquattro anni e come ogni anno, non volevo rendermi conto che il tempo passa.

Ho ripensato ai messaggi di sincera felicità e alle parole d’affetto, alle foto che ho ricevuto del libro nelle vostre vite. Spesso lo guardo e stento ancora a crederci. Eppure è vero, è qui, sono già tre mesi. E’ successo. Mi ha portato tanti sorrisi, tanti nuovi incontri.

Averlo scritto è una vittoria e un regalo. Ho capito che non sono quella buona a nulla che credevo e che sognare è per tutti, anche per una come me che cammina in punta di piedi col terrore costante di disturbare, che ha paura di aprire il cuore per tutte le cose non belle che ha visto nella sua vita.

Sarò sempre grata a chi ha creduto in questa storia, le splendide ragazze che nonostante la distanza geografica ci sono sempre, amiche eccezionali, le persone che mi seguono con affetto e che stimo, tra cui un ragazzo che ha creduto in me ciecamente e mi ha praticamente supplicato di pubblicare questo libro. Se non fosse stato per lui, dubito fortemente che sarebbe successo.

Vi auguro il coraggio di inseguire i vostri sogni, di avere vicino qualcuno che ci crede insieme a voi e la forza di fregarvene di chi non merita di avervi nella sua vita. Perché dovete essere felici, che nessuno vi convinca del contrario.

Le reazioni contrastanti di chi mi contatta dopo aver finito di leggerlo:

– Ho pianto come una disperata
– Quanto mi hai fatto ridere!
– Mi hai spezzato il cuore
– Non ci sono per nessuno, devo metabolizzare
– In questo momento non so se amarti o odiarti
– Sono contenta che tu l’abbia scritto
– Sei straordinaria, ma mi hai ridotta in fin di vita
– Sappi che ti odio un po’
– Mi sono ritrovata in ogni singola parola
– Il tuo modo di scrivere semplice, tagliente, a tratti duro, veritiero e così maledettamente schietto, colpisce dritto all’anima
– Grazie, mi hai fatto un regalo

Sappiate che voi mi fate un regalo, ogni volta che permettete a Sara di aprire una porta nelle vostre vite.

Francesca

segui cuore di cactus su Facebook


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...